Il caso Wimbledon-Russia

Il 20 aprile l’All England Club ha annunciato che i tennisti russi e bielorussi non potranno partecipare all’edizione 2022 di Wimbledon, in programma dal 27 giugno al 10 luglio. Si è scatenato il finimondo: dai grandi editorialisti agli utenti di Twitter con dieci seguaci, tutti hanno detto la loro. Io non so da che parte stare, mi sembra che tutti abbiano le loro ragioni; pochi però sembrano disposti ad ascoltarle senza sparare sentenze.

Continua a leggere “Il caso Wimbledon-Russia”

Cerca “tennis” su Google

Anche quest’anno Google ha pubblicato le classifiche delle parole più cercate sul motore di ricerca. In Italia c’è moltissimo tennis, tanto nella classifica generale quanto in quelle settoriali: è l’ennesima conferma dell’entusiasmo per uno sport a lungo dimenticato.

Continua a leggere “Cerca “tennis” su Google”

Gravity, il podcast su Isner-Mahut

Tra il 22 e il 24 giugno 2010, John Isner e Nicolas Mahut giocano a Wimbledon la partita più lunga della storia. Intanto la rivista Rolling Stone pubblica un articolo esplosivo sul generale McChrystal, in Sudafrica la nazionale italiana viene eliminata dai campionati mondiali di calcio, in Canada Julia Gillard diventa la prima donna alla guida del Paese.

Continua a leggere “Gravity, il podcast su Isner-Mahut”

Guida a Wimbledon 2021

Oggi sono stati sorteggiati i tabelloni di Wimbledon, si parte lunedì. La finale è in programma domenica 11 luglio, poche ore prima della finale degli Europei di calcio. Tra Covid-19, soldi e giocatori da tenere d’occhio, una piccola guida all’edizione 2021 del torneo di tennis più prestigioso del mondo.

Continua a leggere “Guida a Wimbledon 2021”

Le aziende italiane puntano sul tennis

Ormai lo sappiamo: l’Italia sta riscoprendo il tennis al seguito di Jannik Sinner, Lorenzo Musetti e Matteo Berrettini. Gli indizi sono tantissimi, basti pensare che il Corriere della Sera ha dedicato un ampio servizio (con ripresa e foto in prima pagina) all’esame di maturità di Musetti, neanche fosse un’intervista esclusiva a Roger Federer. Sarà interesse concreto e duraturo? O è una bolla mediatica? Per rispondere vale la regola d’oro, follow the money.

Continua a leggere “Le aziende italiane puntano sul tennis”