Un mare di libri

Nel primo semestre del 2021 in Italia si sono venduti 15 milioni di libri a stampa in più rispetto allo stesso periodo del 2020 (segnato dal lockdown totale) e 11 milioni di copie in più rispetto al 2019. I dati vengono dall’Associazione Italiana Editori (AIE) e confermano quanto la pandemia abbia fatto riscoprire il piacere della lettura. In termini percentuali, la crescita è del 44 per cento sul 2020 e del 31 per cento sul 2019.

Kavalier e Clay, vent’anni di Pulitzer

Venerdì 11 giugno verranno assegnati i premi Pulitzer. È la settimana giusta per celebrare il ventesimo anniversario della vittoria di Michael Chabon con Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay: il romanzo è del 2000, il Pulitzer arrivò l’anno dopo e fu una delle scelte più felici mai compiute dalla giuria.

Lo starter pack di Philip Roth

Sono già passati tre anni dalla morte di Philip Roth. L’ultimo suo romanzo, Nemesi, risale al 2010; di lì a poco il maestro decise di non scrivere più, consapevole di aver detto tutto e di aver costruito un mondo – fatto di romanzi, racconti, saggi – che resterà nella storia della letteratura. Tutti dovrebbero leggere Roth, ma non tutte le sue opere sono facilmente accessibili: il rischio di partire con il libro sbagliato, senza dare una seconda possibilità all’autore, è molto forte. Quello che segue è uno starter pack, tre testi da cui iniziare per avventurarsi nel suo mondo.

The Best of Racquet

Racquet è una rivista trimestrale fondata nel 2016 da Caitlin Thompson e David Shaftel per celebrare «la cultura e lo stile del tennis». Pubblica pezzi lunghi e narrativi, slegati dall’attualità (per quello ci sono la mailing list e il podcast) e affidati a grandi firme. Nel 2020 i migliori articoli sono stati inclusi in Racquet. The Book, una sorta di “the best of” destinato alle librerie: una lettura utile per decidere se abbonarsi o meno alla rivista, consigliata per imparare a scrivere di tennis, imperdibile per i maniaci della racchetta.