Gli Einaudi Tascabili sono in saldo

Fino al 14 marzo, gli Einaudi Tascabili sono in vendita con il 20 per cento di sconto. La promozione è valida in alcune librerie fisiche e nei principali store online, da Amazon a Ibs. Non è una promozione sensazionale, ma da quando lo Stato ha imposto il limite massimo del cinque per cento agli sconti applicabili sui libri – fatta eccezione per le campagne a tempo limitato come questa – bisogna accontentarsi.

Einaudi è una delle migliori case editrici italiane, garanzia di qualità. Orientarsi fra gli oltre duemila titoli dei Tascabili, che spaziano da Omero ad Agassi, non è facile, ma scorrendo il catalogo (eccolo qui, sempre aggiornato) viene subito da fare la lista della spesa. Ecco qualche consiglio, senza tenere conto dei grandissimi classici della casa editrice (Cesare Pavese, Primo Levi, ecc) che probabilmente avrete già letto tutti a scuola.

L’autobiografia di Andre Agassi

Open è il miglior libro sul tennis e un grandissimo romanzo di formazione, umana e sportiva. Andre Agassi si mette a nudo e racconta il rapporto di odio-amore con il padre, con la racchetta, con i tornei, con una vita che gli hanno imposto e di cui non può fare a meno. Dentro c’è la droga, l’amore, la rabbia, l’agonismo. La firma è di Agassi, la penna è del giornalista premio Pulitzer J.R. Moehringer.

Tutto Paul Auster

Einaudi pubblica il catalogo di Paul Auster, fra i più importanti scrittori statunitensi. I suoi romanzi sono tantissimi, partirei dal grande classico Trilogia di New York. Ho amato molto anche Invisibile e Follie di Brooklyn.

Sherlock Holmes in due libroni

Arthur Conan Doyle non è esclusiva Einaudi, ma la casa editrice torinese ha pubblicato tutti i romanzi e i racconti di Sherlock Holmes in due volumi. La traduzione è ottima, il rapporto qualità-prezzo pure: decine di avventure a poco più di 30 euro.

Tutto Ian McEwan

Ian McEwan è uno dei grandissimi autori della scuderia Einaudi. Tra i romanzoni consiglio Espiazione, tra i romanzi Miele, tra i romanzi brevi Chesil Beach. Dal primo e dall’ultimo hanno tratto due film notevoli.

I reportage narrativi di Daniel Mendelsohn

Tra le chicche degli Einaudi Tascabili ci sono due libri del professor Daniel Mendelsohn. Il capolavoro è Gli scomparsi, il racconto di un viaggio in Polonia sulle tracce di oscuri segreti familiari: che fine hanno fatto i suoi parenti ebrei, minacciati dai nazisti nel corso della seconda guerra mondiale? Più recente (e divertente) è Un’odissea: Mendelsohn sale su una nave da crociera insieme al padre, alla scoperta dei luoghi teatro dei poemi omerici.

Tutto, ma proprio tutto, Philip Roth

E infine c’è Philip Roth. Einaudi è l’editore italiano del più grande scrittore contemporaneo, scomparso nel 2018 senza aver vinto il Nobel (una macchia indelebile per l’Accademia di Svezia). Se avete già letto qualcosa di suo, comprate quello che manca. Se non lo avete mai letto, La Macchia Umana o Il complotto contro l’America sono un buon punto di partenza, per poi passare ai romanzi più sperimentali. Assolutamente da leggere Patrimonio, un libro definitivo e straziante sul rapporto tra padre e figlio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...